LA VALIGIA GIUSTA PER OGNI OCCASIONE!
La prima cosa da ricordare quando preparate la valigia è ve la dovrete gestire, quindi la regola numero uno è che sia, leggera e maneggevole. La crociera è l'unica tipologia di viaggio che non pone limiti al bagaglio perchè non ci sono restrizioni per il peso e per la quantità. Scegliete il tipo di valigia da utilizzare in base al viaggio che state per affrontare. Se si tratta di un safari meglio avere un borsone morbido, se partite per un week end in una capitale europea allora organizzatevi con un bagaglio a mano, il tempo è poco e potrete evitare l'attesa in aeroporto. Se il viaggio è itinerante procuratevi una valigia semirigida o rigida che sia leggera perché la franchigia del bagaglio da stiva è di 20/23 kg (a meno che decidiate di viaggiare in business class) e ricordatevi di avere sempre un cambio di biancheria nel bagaglio a mano. Qualsiasi sia la vostra meta le valigie avranno alcune cose in comune che sono: il beauty case, la piccola farmacia da valigia, l'ombrellino (scaramantico) e l'adattatore per le prese. Da quando è in vigore la normativa che regola il trasporto dei liquidi nel bagaglio a mano, le dimensioni del beauty case hanno subito una drastica riduzione. Se lo mettete in valigia nessun problema ma se lo portate a bordo ogni boccettina che contiene liquidi (comprese le creme) dev'essere non più grande di 100 ml per un massimo di un litro trasportabile e riunite in un sacchettino trasparente per agevolare le operazioni di controllo. E' sempre consigliabile avere con se una piccola farmacia da valigia che contenga le medicine che siete abituate ad utilizzare, qualcosa per l'emicrania, un disinfettante intestinale, un antibiotico ad ampio spettro, cerotti, e garzine imbevute di disinfettante (consultate sempre prima il vostro medico per la scelta dei farmaci). Ricordatevi che i nostri pacchetti di viaggio includono sempre l'assicurazione medica, quindi non è necessario avere con voi un kit di pronto soccorso! L'ombrellino è scaramantico,
 
non riusciamo ancora a garantire il sole per tutta la durata del viaggio, mentre l'adattatore per le prese è necessario, per caricare il telefono, la batteria della macchina fotografica ecc.Scegliete dei capi che si possano abbinare fra loro, in modo da poterli utilizzare più volte, soprattutto per la sera. Idem per le scarpe, un paio comode per camminare di giorno e un paio per la sera che non abbiano il tacco troppo alto o troppo fine perché rischiate di incastrarvi perfettamente nei "sanpietrini" delle strade di città. Utilizzate il "metodo" dei sacchetti: uno per la biancheria intima, uno per le maglie e così via … Se il viaggio è itinerante e non potete disfare la valigia tutte le sera questo metodo vi permetterà di trovare subito quello che vi serve.
DIVIDERE LA CAMERA
Come tutte le convivenze che si rispettano anche quella di pochi giorni di viaggio può essere gestita egregiamente con pochi accorgimenti. Innanzitutto il fumo in camera. Vero è che la maggior parte degli hotels non lo permettono più, ma in caso contrario se siete una fumatrice astenetevi dal farlo in camera o in bagno o chiedete alla vostra compagna di non farlo.
Siate ordinate e rispettate gli spazi, siate discrete e chiacchierate amabilmente prima di lanciarvi in confidenze. Organizzate i tempi per il bagno e la toeletta e se c'è qualche problema che non riuscite a risolvere ditelo subito all'accompagnatrice in modo che si possa gestire al meglio.
Se invece sapete già di essere particolarmente intolleranti e non volete dividere la stanza con qualcuna che non conoscete, allora investite qualche soldino in più nel supplemento camera singola, per garantirvi una buona riuscita del viaggio.
SICUREZZA IN VIAGGIO
Viaggiare in gruppo è più sicuro, tuttavia può capitare, soprattutto nelle città affollate, di essere vittime di uno scippo. Se potete viaggiate con pochi soldi contanti e con una carta di credito. Bloccate il telefono con un codice di sicurezza.
Fate una copia dei documenti (passaporto, carta d'identità, carta di credito) da lasciare in valigia in caso dovesse servire per la denuncia. Cercate di tenere la borsa a tracolla o gli zaini davanti in modo da avere sempre il controllo. Non date ascolto a chi vi si avvicina anche se con la scusa di aiutarvi, liquidatelo gentilmente e se questa persona è insistente urlate: al fuoco! Mi hanno spiegato durante un corso di autodifesa che urlare queste parole attira l'attenzione delle persone che si hanno attorno, inoltre potete sempre dire di esservi sbagliate.
Non abbassate mai la guardia, a volte i borseggiatori si trovano anche nei luoghi più impensabili e nei quartieri più eleganti delle città.
In ogni caso non fate le eroine, qualsiasi cosa abbiate in borsa può essere sostituito e anche se perdete i documenti vi faranno rientrare in Italia.
VOLI LUNGHI IN AEREO
A volte ci spaventa affrontare un viaggio che comporti più di 6 ore di volo, soprattutto se non siete fra le fortunate che riescono a dormire in aereo.
In questo caso potete portarvi un buon libro ma sappiate che le compagnie offrono diversi intrattenimenti durante il volo, dai film, alla musica, ai video giochi, riviste ecc.
Volare disidrata la pelle e fa gonfiare le gambe... Verissimo, per questo dovete munirvi di crema idratante (meno di 100 ml, ricordatevi), viaggiare con indumenti comodi e che non stringano, scarpe coi lacci e un maglioncino o una felpa perché in aereo fa sempre freddo.
Bere alcolici non va bene in volo, tanta acqua si. Cercate di passeggiare un po' lungo i corridoi dell'aereo alzandovi sulle punte dei piedi e ritornando sui talloni.
Procuratevi un cuscinetto cervicale di quelli gonfiabili, una mascherina e i tappi per le orecchie così potrete riposare meglio.
DOCUMENTI DI VIAGGIO
Parola d'ordine: documenti sempre pronti! Non fatevi sorprendere, non si sa mai ... Potrebbe capitare un'occasione da non perdere e vi trovate col passaporto scaduto. Controllate sempre la validità dei vostri documenti di viaggio e soprattutto ricordatevi al momento della prenotazione, di comunicare nome e cognome come esattamente ivi riportato. Per il resto, se servono visti per il Paese che intendete visitare, non preoccupatevi, vi avvisiamo noi e ci occupiamo delle pratiche necessarie. Così come per le vaccinazioni, vi metteremo in contatto diretto con i medici dell'ufficio vaccinazioni di Malpensa che vi daranno tutte le indicazioni sulle profilassi da adottare.
FUSO ORARIO
La cosa più importante è entrare subito nel ritmo della meta che abbiamo scelto per il nostro viaggio. Quando salite a bordo dell'aereo spostate le lancette dell'orologio sull'orario locale e iniziate ad adeguarvi.
Se è sera o notte cercate di dormire, più sonno recuperate durante il volo e più vi sarà facile affrontare il jetlag.
Se arrivate a destinazione ed è mattino, fatevi una bella doccia e partite alla scoperta della città. Pranzate e cenate seguendo gli orari locali per abituare il corpo al nuovo orario.
Questi sono solo consigli, ognuna di noi reagisce in modo diverso al cambio dell'ora, pertanto se ritenete che una buona dormita vi possa rigenerare, allora fatela.